Stephani Ciancetta

Come liberarsi dal senso di colpa?

Ti sarà forse capitato di voler prendere una decisione che reputi più giusta per te e non riuscire a portarla avanti per paura di ferire una o più persone. Oppure di rimuginare su una decisione per trovarne una che non ferisca nessuno per non sentirti in colpa. O, ancora, di agire in un determinato modo e di sentire dentro di te un continuo senso di colpa nonostante la certezza di non fare nulla di sbagliato. E qui sorge spontanea la domanda…. Perché vivo con il senso di colpa? vediamolo insieme.

Senso di colpa o colpa?

Spesso il senso di colpa che proviamo in una determinata situazione non ha nulla a che vedere con la colpa, ossia con l’azione compiuta intenzionalmente ai danni di un’altra persona. ‼️

Facciamo qualche esempio:
🔸sentirsi in colpa nel portare il figlio al nido
🔸 sentirsi in colpa perche’ si è tornati a lavorare
🔸sentirsi in colpa per non aver accettato un invito
🔸sentirsi in colpa nel frequentare una persona,
🔸sentirsi in colpa per non essere riusciti a telefonare a qualcuno

Le situazioni elencate sono tutte situazioni in cui, oggettivamente, non ci sono atteggiamenti intenzionalmente dannosi nei confronti di un’altra persona. Eppure è ugualmente possibile provare una sensazione soffocante, a volte anche paralizzante, un vero e proprio “macigno”, accompagnato da pensieri che “rimuginiamo” nella testa e che ci portano a vivere le nostre giornate come piace dire a me, in modalità” nota stonata” (ossia che porta un alone di disarmonia nella nostra serenità interiore). Di seguito trovate solo alcuni dei pensieri che solitamente appaiono quando siamo intrappolati dai meccanismi del senso di colpa.

Alcuni esempi di pensieri correlati al senso di colpa

Potresti anche avere uno o più di questi pensieri:

🔸Se non lo faccio poi ci rimane male

🔸Se non lo aiuto poi mi sento in colpa perché penserà che non gli voglio bene

🔸mi sento in colpa perché sono più fortunata di lei

🔸mi sento in colpa perche’ se fossi uscita con lui tutto questo non sarebbe successo

🔸per colpa mia i miei genitori hanno sofferto quindi ora non devo più farli soffrire

🔸se non rispondo subito al messaggio(anche se sono indaffarata) poi pensa che la sto abbandonando e poi gli viene una crisi e poi mi sento in colpa

🔸…( quale pensiero o pensieri ti appartengono quando arriva in te il senso di colpa?)

Il ruolo della comunicazione nell’origine del senso di colpa

Senza troppi giri di parole ti svelo subito uno dei principali motivi che ci porta a vivere momenti/situazioni con il senso di colpa(in forma lieve, medio o moderato). Un motivo alla base dei nostri sensi di colpa risiede nell’errato uso della comunicazione che abbiamo ricevuto e che anche oggi continuiamo a ricevere (in famiglia, al lavoro, con gli amici, nella società in generale).

Nello specifico la comunicazione ha come finalità il mettere in comune un pensiero, l’entrare in contatto con gli altri e stabilire delle relazioni soddisfacenti, facendoci comprendere e , nello stesso tempo, comprendendo l’altro. Spesso, invece, la comunicazione viene usata con scopi differenti, per esempio manipolatorio,oppure persuasivo, costrittivo, impositivo! E spesso si fa’ leva proprio sul senso di colpa dell’altro per ottenere ciò che si vuole, senza considerare – e accettare- punti di vista differenti o un no come risposta. Vediamo ora insieme alcuni dei tantissimi esempi di frasi utilizzate nella stragrande maggioranza di conversazioni tra persone (nel lavoro, a scuola, in famiglia, tra amici) (ahimè!).

Alcuni esempi di comunicazione non assertiva e priva di empatia ( ossia della capacità di mettersi nei panni dell’altro).

ecco alcuni esempi di comunicazione non assertiva e priva di empatia ( ossia della capacità di mettersi nei panni dell’altro) a cui spesso abbiamo ascoltato o in prima persona o in terza persona.

🔺Se fai il bravo poi ti compro il gioco

🔺Se mi aiuti poi ti accompagno al cinema

🔺Le brave amiche prestano i soldi

🔺Sei egoista quando fai questa cosa!

🔺Quando non piangi sei proprio bravo

🔺Quando parli fai solo danni

🔺È colpa tua se ora mi ritrovo così

🔺Mi hai lasciato da solo, vergognati!

🔺Non mi capisci mai

🔺Mai una volta che ti prendi cura di me

🔺Dopo tutto quello che ho fatto per te così mi ringrazi?

Queste modalità espressive che inducono nell’altra persona il senso di colpa sono spesso responsabili di quel senso di colpa che oggi ti blocca nel prendere decisioni o che ti fa’ rimuginare su un’azione intrapresa. Molti di noi sono cresciuti con questo sistema comunicativo e spesso, inconsciamente, anche noi usiamo lo stesso meccanismo per comunicare.

Come vivere una vita più rilassata

Probabilmente ora ti trovi a vivere le stesse mie emozioni quando anch’io venni a scoprire questa verità. Forse in questo momento provi confusione, incredulità, rabbia oppure rifiuto rispetto a ciò che stai leggendo. Capirne l’origine è il primo passo per tornare a vivere una vita più rilassata. Per poterti finalmente liberare una volta per tutte dalla morsa del senso di colpa che ti pervade in situazioni “normali” dove alla base c’è una tua necessità o un tuo bisogno (essere stanchi, avvertire un disagio o un pericolo, sentire l’esigenza di una differente richiesta, tutelare il proprio spazio vitale,e così via)è importante:

✅Riconoscere quali sono gli schemi che ci inducono a provare senso di colpa ci aiuta ad essere obiettivi e a fare chiarezza su cosa è sotto la nostra responsabilità e su cosa, invece, non lo è (come, ad esempio, la felicità degli altri).

✅Darsi il permesso di sbagliare e di essere auto-compassionevoli e, quindi, di perdonarci poiché la perfezione non esiste e sbagliare è umano.

✅È altresì utile lavorare sull’autostima e sull’essere assertivi per avere quella sana armatura pronta ad aiutarci a stabilire, in modo rispettoso verso se stessi e gli altri, i giusti confini poiché ognuno di noi vanta gli stessi diritti di qualunque altra persona, compresa quella di avere un’opinione o un’esigenza differente.

✨Goditi il viaggio verso la tua unicità e riprenditi la tua felicità!

Se queste parole hanno risuonato in qualche modo dentro di te e vuoi mandarmi il tuo feedback sarò felicissima di leggerlo oppure PRENOTA LA TUA CONSULENZA GRATUITA per comprendere quale tra i miei percorsi sia più adatto a te tra:

👉Webinar sull’autostima
👉Webinar sull’assertività
👉 Percorso di crescita personale
👉Percorso di Coaching di gruppo
👉Percorso di Coaching individuale

Lascia che sia io a guidarti🥰

✨Goditi il viaggio verso la tua unicità e riprenditi la tua felicità ✨✨

Facebook
Twitter
LinkedIn

Approfondisci

Articoli correlati